Placche stabilizzanti con esercizio fisico e possibilmente statine

Gli attacchi di cuore non sono causati da placche che rendono le arterie troppo strette. Sono causati da placche che si staccano improvvisamente dal rivestimento interno di un’arteria cardiaca, seguite da sanguinamento, e quindi si forma un coagulo che blocca completamente tutto il flusso sanguigno verso una parte del muscolo cardiaco. La parte del muscolo cardiaco che viene improvvisamente e completamente privata dell’ossigeno muore, che è un attacco di cuore.

Puoi aiutare a prevenire gli attacchi di cuore mangiando una dieta antinfiammatoria sana per il cuore e facendo esercizio fisico, e il medico può prescrivere farmaci a base di statine. L’esercizio fisico aiuta a prevenire gli attacchi di cuore rendendo le placche più stabili in modo che non si rompano facilmente (BMJ Open Sport & Exercise Medicine, 2018;4 (1):e000370). Un nuovo studio mostra che i farmaci statinici sono associati ad una maggiore quantità di calcio nelle arterie cardiache che stabilizzano le placche in modo che abbiano meno probabilità di rompersi (JAMA Cardiology, 18 agosto 2021).

Come i medici misurano la stabilità della placca
Avere placche nelle arterie aumenta il rischio di attacchi di cuore e tutte le placche hanno un po ‘ di calcio in loro. Una TAC può mostrare come placche stabili sono (American Journal of Roentgenology, marzo 2015;204 (3): W249-W260). I raggi X e le ecografie possono anche mostrare la differenza tra placche stabili che non sono così pericolose e quelle che sono instabili e più propense a rompersi per causare attacchi di cuore. Le placche stabili contengono più calcio e sono più lisce e omogenee delle placche instabili. Il radiologo stima la stabilità della placca cercando un ampio cappuccio di calcificazione all’esterno della placca, aree meno ricche di lipidi all’interno della placca, aree fibrose aumentate e meno cambiamenti strutturali. Vedi gli utenti hanno placche più stabili

Una normale scansione a raggi X o calcio può dire se le placche sono suscettibili di rompere a causare un attacco di cuore (J Thorac Dis, Apr 2018;10(4):2365-2376). Se la placca è caricata con calcio sul suo bordo esterno ed è a basso contenuto di grassi, è probabile che sia una placca stabile e la persona non è ad alto rischio di infarto. D’altra parte, se la placca è piena di grasso e ha pochissimo calcio, è una placca instabile e la persona è a rischio significativo per un attacco di cuore.

Come una dieta pro-infiammatoria forma placche
L’esercizio fisico e le statine possono entrambi aiutare a prevenire gli attacchi di cuore stabilizzando le placche nelle arterie, ma né l’esercizio né le statine impediscono la formazione di placche nelle arterie. Le placche si formano principalmente a causa dell’infiammazione, che è legata agli alimenti pro-infiammatori che mangi.

Il tuo sistema immunitario è buono per te perché aiuta a proteggerti dalle infezioni. Quando un germe entra nel tuo corpo, il tuo sistema immunitario produce cellule e proteine che attaccano e uccidono i germi. Quando i germi sono andati, il tuo sistema immunitario dovrebbe smorzarsi. Tuttavia, se il sistema immunitario rimane attivo tutto il tempo, può utilizzare le stesse cellule e sostanze chimiche per attaccare i rivestimenti interni delle arterie e aumentare il rischio di un attacco di cuore. Questo è chiamato infiammazione. Il sistema immunitario perfora i fori nei rivestimenti interni delle arterie e provoca sanguinamento e coaguli. Le placche si formano nel sito dei coaguli e iniziano a coprire i rivestimenti interni delle arterie. Sappiamo che il colesterolo non è la causa primaria della formazione di placche perché il colesterolo non inizia a presentarsi nelle placche fino a molto tempo dopo che i fori, il sanguinamento e la coagulazione si sono verificati sui rivestimenti interni delle arterie.

Diversi tipi di batteri che vivono nel colon accendere il sistema immunitario e si spegne. Ciò che mangi determina quali tipi di batteri crescono nel colon perché questi batteri mangiano lo stesso cibo che fai. Questi batteri del colon influenzano quanto velocemente si formano placche nelle arterie. Gli alimenti favoriti dai batteri che accendono il sistema immunitario sono classificati come pro-infiammatori e aumentano il rischio di formare placche nelle arterie per aumentare il rischio di attacchi di cuore (Front Pharmacol, Sept 25, 2018;9:1082). Gli alimenti antinfiammatori sono favoriti da tipi di batteri che aiutano a prevenire la formazione di placche e riducono il rischio di infarto. Una dieta ad alto contenuto di alimenti anti-infiammatori come frutta, verdura, cereali integrali, legumi e noci è associata a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari, mentre gli alimenti pro-infiammatori come dolci, cereali raffinati, succhi, carne di mammiferi e carni lavorate sono associati alla formazione di placche e aumento del rischio di infarto (J Amer Coll Cardiology, luglio 2017;70 (4)).

I test del punteggio di calcio dell’arteria coronaria possono essere ingannevoli
I medici usano un test chiamato “Calcio dell’Arteria Coronaria Score” per misurare le dimensioni delle placche nelle arterie che portano al cuore, ma questo test ripetutamente rileva che gli atleti di resistenza hanno il più alto di calcio punteggi tra persone sane, anche quando sono a bassissimo rischio per attacchi di cuore (European Heart Journal, luglio 21, 2021;42(28):2737-2744), e i loro medici, in modo non corretto può dire che essi sono ad alto rischio (Circolazione, 2017;136:149-151). Tutti gli atleti di resistenza più anziani che hanno alti “punteggi di calcio dell’arteria coronaria” hanno bisogno di altri test per valutare la stabilità delle loro placche e il loro rischio di subire un attacco di cuore (JAMA Cardiology, August 18, 2021).

I miei consigli
* Per aiutare a prevenire o ridurre la formazione di placca, seguire una dieta che prevenga un attacco di cuore ad alto contenuto di alimenti anti-infiammatori e a basso contenuto di alimenti pro-infiammatori. Ciò significa che si dovrebbe mangiare un sacco di piante e limitare la carne rossa, carni lavorate, alimenti con aggiunta di zucchero, tutte le bevande zuccherate e cibi fritti.
* Evitare di essere in sovrappeso
* Non fumare
* Limitare o evitare l’alcol
* Per stabilizzare le placche esistenti e allargare le arterie coronarie, cercare di esercitare ogni giorno per almeno mezz’ora al giorno. Esercitare più di questo può essere ancora più protettivo. Il medico può anche prescrivere statine, ma le statine non sostituiscono una dieta sana ed esercizio fisico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *