L’ipertensione aumenta il rischio di demenza

Uno studio su 7063 persone, età media 58,9 anni, ha rilevato che coloro che avevano la pressione alta avevano punteggi dei test di memoria e riconoscimento significativamente più bassi rispetto alle persone con pressione sanguigna normale (Ipertensione, Dic 14, 2020;77(2):672-681). In quattro anni di follow-up, hanno scoperto che un migliore controllo della pressione alta durante il periodo di studio ha contribuito a ridurre la perdita della funzione mentale. I test includevano l’analisi della memoria, la fluidità verbale, l’attenzione, la funzione esecutiva, il pensiero e il ragionamento.

La pressione sanguigna normale è definita a 120/80. Un aumento della perdita della funzione mentale si è verificato in coloro che avevano pressione arteriosa sistolica 121-139 mmHg o pressione arteriosa diastolica 81-89 mmHg e non hanno assunto farmaci per controllare la loro pressione alta.
* La perdita della funzione mentale non è stata influenzata da quanto tempo hanno avuto la pressione alta, come si è verificato sia nelle persone la cui pressione alta ha iniziato sia in età più giovane o più anziani. Avere la pressione alta per un breve periodo era anche associato alla perdita della funzione mentale, e quelli che avevano solo un leggero aumento della pressione sanguigna subivano anche un aumento della perdita della funzione mentale.
* Gli adulti con pressione alta incontrollata hanno perso la funzione di memoria più di quelli la cui pressione alta è stata controllata dai farmaci.
• Gli autori di questo studio citano 59 riferimenti che associano l’ipertensione con compromissione della funzione mentale.

Demenza associata a vasi sanguigni danneggiati
Molti altri studi dimostrano che quasi tutti i fattori di rischio per gli attacchi di cuore sono anche fattori di rischio per la demenza (JAMA Neurol, Oct 1, 2017;74(10):1246-1254; Neurologia, Jan 9, 2001;56(1):42-8). Ad esempio, il diabete e gli ictus sono i principali fattori di rischio per la demenza (Eur Heart J, Sept 1, 2018;39(33):3119-3125). Trattare le cause di ipertensione (come il diabete, il fumo o il colesterolo alto) aiuta a ridurre la perdita della funzione mentale nelle persone di mezza età (J Prev Alzheimers Dis, 2019;6(1):42-49).

I miei consigli
Più del 30 per cento dei nordamericani oltre 85 soffrono di demenza. Poiché la demenza e gli attacchi di cuore condividono quasi tutti gli stessi fattori di rischio ed entrambi sono causati in larga misura da uno stile di vita infiammatorio, tutti dovrebbero essere testati per fattori di rischio di infarto come pressione sanguigna, colesterolo, diabete, HbA1c, sovrappeso e così via. Se alcuni test sono anormali, questo dovrebbe essere uno stimolo importante per cambiare immediatamente il tuo stile di vita perché in questo momento la demenza non è reversibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *