Mantenere i muscoli forti come l’età

Tutti possiamo aspettarci di diventare più deboli con l'avanzare dell'età, ma è possibile ritardare notevolmente questa inevitabile perdita di forza muscolare avendo un programma di esercizio fisico regolare e seguendo le stesse regole di stile di vita anti-infiammatori che sono raccomandati per aiutare a prevenire attacchi di cuore (Ageing Res Rev, 2021 Jul;68:101344; Front Genet, 2 luglio...

Cammina più velocemente, vivi più a lungo

Molti studi dimostrano che più velocemente cammini, più a lungo vivi. Prendere il ritmo è più salutare che camminare lentamente, anche se si va più a lungo dei 30 minuti consigliati al giorno. Paul T. Williams, uno statistico del Lawrence Berkeley National Laboratory, ha seguito quasi 40.000 uomini e donne che camminavano per l'esercizio e ha scoperto che coloro che camminavano a un ritmo...

Intervalli: il modo migliore per aumentare l’intensità

L'esercizio intenso per le persone anziane è ancora un argomento controverso, ma è molto più efficace dell'esercizio occasionale nella prevenzione e nel trattamento del diabete (Circulation, luglio 2008) e nella riduzione del grasso della pancia (Med Sci Sports Ex, novembre 2008). L'esercizio fisico vigoroso aiuta a proteggere le persone obese dagli attacchi di cuore e a prolungare la loro...

Si dovrebbe raffreddare dopo l’esercizio?

Raffreddamento significa che dopo l'esercizio fisico vigoroso, si sposta molto più lentamente per diversi minuti prima di smettere di esercitare per quella sessione. Il motivo principale per "raffreddarsi" è impedirti di avere le vertigini o di svenire dopo un esercizio molto vigoroso (Medicina sportiva, 2018;48:1575-1595). Il raffreddamento può migliorare le prestazioni sportive? Il...

Non c ‘ è bisogno di misurare la frequenza cardiaca massima

La frequenza cardiaca massima è il più veloce il cuore può battere e ancora pompare il sangue in modo efficace attraverso il corpo. Con l'età, la frequenza cardiaca massima diminuisce. Le formule di frequenza cardiaca massima utilizzate dai cardiofrequenzimetri (come FREQUENZA CARDIACA MASSIMA = 220 anni) sono tutte basate su medie. Possono essere utilizzati per aiutarti a pianificare il tuo...

Lesioni in esecuzione da Over-Striding

La maggior parte delle lesioni da corsa sono causate dall'elevato impatto del piede che colpisce il terreno, che è determinato principalmente dalla lunghezza del passo naturale della persona (Scan J Med & Sci in Sports, 30 maggio 2018). Inutilmente alto impatto può essere causato da un eccesso di striding. Contrariamente alla credenza comune, non è importante se atterri sulla parte...

Bassa vitamina D aumenta il rischio di lesioni sportive

Se soffri di lesioni muscolari o tendinee, in particolare durante l'inverno o all'inizio della primavera, chiedi al tuo medico di ordinare un esame del sangue per idrossi vitamina D. Se è inferiore a 30 ng/mL, probabilmente hai bisogno di più esposizione alla luce solare o hai bisogno di prendere pillole di vitamina D. Una revisione delle lesioni sportive ha mostrato che la mancanza di vitamina...

Quanto si dovrebbe esercitare?

L'esercizio fisico aiuta a prevenire le malattie e prolungare la vita. Il Copenhagen City Heart Study ha rilevato che coloro che esercitavano da 2,6 a 4,5 ore a settimana avevano il 40% in meno di probabilità di morire nei prossimi 25 anni rispetto alle persone meno attive (Mayo Clinic Proceedings, August 17, 2021). I partecipanti erano 8697 adulti sani che hanno registrato il loro tempo in...

Esercizi del braccio: i conduttori hanno spesso una lunga vita

L'ottantenne Ricardo Muti ha appena esteso il suo contratto per dirigere la Chicago Symphony fino al 2023 (Chicago Tribune, 23 settembre 2021). Pablo Casals, Nadia Boulanger, Arturo Toscanini, Arthur Rubinstein, Mehli Mehta e Paul Paray hanno diretto le maggiori orchestre negli anni novanta, mentre Walter Demrosch, Arthur Fiedler, Serge Kousevitsky, Leopold Stokowski, Sir Thomas Beecham e Eugene...

Come prevenire lesioni da usura

Se pensi che il calcio sia lo sport con più infortuni, ti sbagli. Ogni anno, la percentuale di 79 dei corridori di lunga distanza subisce lesioni che li costringono a prendersi una pausa dalla corsa (Br J Sports Med, Aug, 2007;41(8):469-80). La parte più ferita è il ginocchio e la possibilità di un infortunio aumenta con l'esecuzione di distanze più lunghe e con lesioni precedenti. Le...