Cinese passare a torce elettriche, generatori tra interruzioni di corrente

La gente nel nord-est della Cina ha fatto colazione alla luce di smartphone e negozianti acceso generatori come gran parte del paese imposto tagli di corrente il settembre. 29 per raggiungere gli obiettivi ufficiali di conservazione e ridurre le carenze in alcune zone.

Le notizie accusano gli alti prezzi del carbone che dicono rendere le compagnie elettriche riluttanti a soddisfare la domanda in forte espansione, mentre gli economisti dicono che il vero motivo è politico: i funzionari sono sotto pressione per ridurre l’uso di energia per raggiungere gli obiettivi ufficiali.

Alle fabbriche nelle province manifatturiere più trafficate della Cina è stato ordinato di sospendere la produzione per un massimo di una settimana, causando la preoccupazione che le forniture globali di smartphone e altri beni potrebbero essere interrotte. Ora, i quartieri urbani vengono oscurati, innescando richieste sui social media affinché il governo risolva il problema.

Il consumo di energia della Cina sta crescendo a quasi il doppio del suo tasso abituale, mentre il Partito comunista al potere sta cercando di ridurre l’intensità energetica, o la quantità utilizzata per unità di produzione economica.

PUBBLICITÀ
I tagli di corrente arrivano mentre i leader globali si preparano a partecipare a una conferenza ambientale delle Nazioni Unite tramite collegamento video su ott. 12-13 nella città sud-occidentale di Kunming. Ciò aumenta la pressione sul governo del presidente Xi Jinping, come ospite dell’incontro, per dimostrare che si sta attenendo agli obiettivi di emissioni e efficienza energetica.

I tagli sono” in gran parte guidati da misure di controllo del consumo di energia, con carenze di energia che riguardano altre province”, ha detto Lara Dong di IHS Markit in una e-mail.

“Questo è in linea con le ambizioni di decarbonizzazione della Cina”, ha detto.

L’agenzia di pianificazione del Gabinetto ha avvertito in agosto che le regioni 20 avevano superato gli obiettivi di consumo energetico e inquinamento dopo che la produzione è rimbalzata dalla pandemia. Il governo ha piani ambiziosi per rendere l’economia più pulita e più efficiente dal punto di vista energetico, quindi non riuscire a raggiungere tali obiettivi può essere un errore che termina la carriera.

Le interruzioni di corrente “potrebbero essere più dirompenti delle precedenti carenze”, ha detto Bank of America in un rapporto. A causa delle carenze in alcune aree, ha affermato, ” un rilassamento degli obiettivi di consumo energetico del governo potrebbe non alleviare immediatamente il power crunch.”

La Cina è uno dei più grandi emettitori al mondo di gas industriali che cambiano il clima e consuma più energia per unità di produzione economica rispetto ai paesi sviluppati. Data la sua enorme popolazione, su base pro capite si colloca molto più in basso.

I funzionari della provincia di Jiangsu, un centro di produzione a nord-ovest di Shanghai, hanno detto ai media statali che alcune città hanno esaurito il 90% della quota di quest’anno per l’uso di energia. I funzionari dell’agenzia di pianificazione provinciale sono stati citati come dicendo che i singoli governi delle città dovevano decidere come raggiungere i loro obiettivi.

Il governo della provincia del Guangdong, il più grande centro di produzione cinese, ha citato sia i limiti ufficiali di utilizzo dell’energia che i bassi livelli di acqua nei bacini idroelettrici che forniscono una grande quota della sua elettricità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *